Bando Resto al Sud

Bando Resto al Sud

SCADENZA: A sportello (fino ad esaurimento fondi)

FONTE: www.invitalia.it

Resto al Sud lo strumento operativo di Invitalia per l’imprenditoria con la legge di bilancio 2019 esteso a persone fino a 45 anni e liberi professionisti. Resto al Sud finanzia la nascita di start up o studi professionali, nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, e prevede un budget fino a 50.000 a persona o 200.000€ in caso di più soci. Con un finanziamento per una parte a fondo perduto per una parte a e copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • Contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo
  • Finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI.

Cos’è

Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate dagli under46 nelle regioni del Mezzogiorno.

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro.

Cosa si può fare

Avviare iniziative imprenditoriali per:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • turismo

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività.

Agevolazioni

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo
  • finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi

Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo.

Leggi il Regolamento attuativo – Decreto 9 novembre 2017, n.174

Per essere supportati nella redazione dell’idea progettuale e/o durante la gestione del progetto (pianificazione, gestione, coordinamento, attuazione, monitoraggio, rendicontazione, comunicazione, disseminazione) scriveteci compilando il modulo di richiesta informazioni.

Se volete rimanere sempre informati cliccate sul “Mi Piace” della nostra pagina Facebook “Associazione Bios” o iscrivetevi alla nostra newsletter.